0 items - 0,00€ 0
  • Empty cart!

Prevenzione e cura delle lesioni da decubito.

Migliora il benessere di chi ami

Le lesioni da decubito rappresentano un problema comune in molti pazienti allettati. L’immobilità infatti provoca una riduzione della circolazione sanguigna che, limitando il passaggio di ossigeno e sostanze nutritive, con il tempo causa la morte dei tessuti con conseguente formazione di piaghe.

Scapole, coccige, gomiti, talloni, fianchi (ovvero parti in corrispondenza di prominenze ossee) costituiscono le zone più a rischio, quelle alle quali deve essere prestata maggior attenzione.

In caso di lesioni di questo tipo, per il cui trattamento non esiste una metodologia specifica e/o ottimale, è estremamente importante la prevenzione.

In questo senso il caregiver, adottando alcuni piccoli accorgimenti, può contribuire ad alleviare il disagio del paziente:

– Mantenere la sua pelle asciutta e pulita. Cure igieniche quotidiane sono di fondamentale importanza al fine del mantenimento dell’integrità della cute, che dovrebbe essere detersa e asciugata a intervalli regolari; la pulizia andrebbe effettuata utilizzando acqua tiepida e detergenti neutri emollienti e lenitivi, che garantiscano un corretto grado di idratazione; l’asciugatura dovrebbe essere delicata (tamponare con cura, evitando frizioni energiche) soprattutto in prossimità di prominenze ossee, anche per evitare un possibile danneggiamento dei capillari.

– Cambiare spesso la sua posizione. Il frequente cambio di posizione migliora la circolazione della cute e del derma; ideale sarebbe effettuare un cambio di posizione ogni due ore in modo da diminuire la pressione a carico di particolari aree del corpo, riducendo il rischio di sviluppo di lesioni da decubito. Molto utile – ove possibile – è stimolare il paziente a compiere piccoli movimenti (es. sollevamento alternato delle braccia per pochi secondi).

– Posizionare in zone particolarmente delicate cuscini che aiutino a contenere la compressione a carico di particolari aree del corpo. Secondo il National Institute of Health (NIH) in questi casi è consigliabile utilizzare cuscini sotto coccige, spalle, talloni e gomiti.

1+

  •  Iscrivendomi accetto le regole sulla privacy di questo sito.

  • Dimostrazione gratuita a domicilio.
    >